Recensione – Beauty and the beast

La Disney non delude nemmeno questa volta, la rivisitazione in chiave live-action di una delle fiabe animate più classiche, (1991) piace e coinvolge.

Belle le musiche, e gli effetti speciali che fanno rivivere i personaggi del castello incantato.

Il ruolo di Belle calza a pennello a Emma Watson, anche se, per gli amanti del genere, è difficile non ricordarla nel ruolo di Ermione. Il ruolo del padre di Belle, Maurice, è affidato ad un bravo Kevin Kline mentre Emma Thompson fa la sua apparizione sul finale nei panni "umani" di mrs Bric. Divertente l'idea di rendere ambiguo il personaggio di Letont, l'amico dell'antagonista cattivo Gaston.

Per quanti non conoscano ancora la storia, La giovane Belle, vive in un piccolo paesino della Francia, figlia di un inventore, è una ragazza bella, indipendente e amante dei libri. Per salvare il padre, viene fatta prigioniera dalla Bestia e costretta a vivere nel suo castello incantato. La ragazza riuscirà a fare breccia nel cuore della servitù e soprattutto in quello della Bestia tutti vittime dello stesso incantesimo che lo ha trasformato.

Film consigliato a tutti.

This entry was posted in Recensioni and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.